Centro Cristiano

Arbedo

Benvenuti

Comunità evangelica pentecostale
Arbedo-Castione

Ecco come conoscere Dio !

L'uomo è stato creato per conoscere, amare e avere comunione con Dio.

Le quattro verità che seguono indicano come puoi conoscere Dio personalmente e come sperimentare la vita di cui parla Gesù.

Gesù disse: "Io sono venuto perché abbiano la vita, una vita vera e completa." (Giovanni 10:10)

 

1. Dio ti ama e ti ha creato perché tu abbia un rapporto personale con Lui.

Come puoi sapere che Dio ti ama?

"Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo unico Figlio perché chi crede in lui non muoia ma abbia vita eterna."(Giovanni 3.16)

Dio vuole che tu lo conosca.

Gesù ha detto: "Questa è la vita eterna: che conoscano te, il solo vero Dio, e colui che tu hai mandato, Gesù Cristo." (Giovanni 17:3)

Se questa è la volontà di Dio, cosa c'impedisce di avere un rapporto personale con Lui?

 

2. Il peccato ci separa da Dio: per questo non possiamo avere un rapporto personale con Lui, né godere del suo amore.

Siamo tutti peccatori.

"Tutti hanno peccato e sono privi della presenza di Dio che salva." (Romani 3.23)

Che cos'è il peccato?

L'uomo, creato per vivere in rapporto personale con Dio, ha deciso da solo che cosa fare della propria vita. Dimostriamo questo atteggiamento o ribellandoci apertamente, o ignorandolo, o essendo semplicemente indifferenti al suo amore.

Il peccato ci separa da Dio.

"Perché il salario del peccato è la morte." [Separazione da Dio per sempre] (Romani 6.23)

"Le vostre iniquità vi hanno separato dal vostro Dio; i vostri peccati gli hanno fatto nascondere la sua faccia da voi." (Isaia 59.2)

Dio è santo, noi siamo peccatori. Un abisso ci separa. C'è un vuoto nella nostra vita che nulla può riempire: né amici, né denaro, né cultura, né carriera, né altro. Possiamo provare a lanciare ponti per raggiungere Dio con le pratiche religiose, comportandoci bene, con la meditazione, ma sono tutti sforzi inutili, perché non risolvono l'origine del problema: il peccato.

La terza verità indica l'unica soluzione del problema.

 

3. Gesù Cristo è l'unica soluzione. Egli ha distrutto il potere del peccato e ristabilito il rapporto tra Dio e uomo.

E' morto al nostro posto.

"Cristo ha sofferto una volta per i peccati, lui giusto per gli ingiusti, per condurci a Dio." (1 Pietro 3:18)

"Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi." (Romani 5:8)

E' risuscitato dai morti.

Pietro disse: "Quest'uomo [Gesù], quando vi fu dato nelle mani? voi, per mano di iniqui, inchiodandolo sulla croce, lo uccideste; ma Dio lo risuscitò?" (Atti 2:23-24)

Gesù Cristo è l'unica via per arrivare a Dio.

Gesù disse: "Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me." (Giovanni 14:6)

Ciò che meritiamo come giusta condanna per il nostro peccato è la separazione da Dio. Ma Dio ha mandato suo Figlio per espiare la nostra pena morendo sulla croce. Gesù è così diventato il ponte sull'abisso che ci separa da Dio. Per questo ora possiamo conoscere Dio ed essere perdonati per il nostro peccato.

Non è però sufficiente conoscere queste tre verità...

 

4. Bisogna accettare Gesù Cristo come Salvatore e Signore; solo allora è possibile conoscere Dio personalmente e godere del suo amore.

Devi ricevere Gesù

"A tutti quelli che l'hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figli di Dio: a quelli, cioè, che credono nel suo nome". (Giovanni 1.12)

Devi ricevere Gesù per fede

"Infatti è per grazia che siete stati salvati, mediante la fede; e ciò non viene da voi; è il dono di Dio. Non è in virtù di opere affinché nessuno se ne vanti." (Efesini 2:8-9)

Ricevere Gesù è fare l'esperienza di una nuova nascita. Leggi Giovanni 3:1-8

Ricevere Gesù Cristo nella propria vita significa:

* Mutare atteggiamento interiore: riconoscere di essere peccatore e voler abbandonare il peccato.

* Cessare di essere concentrati su di sé e fidarsi di Dio che perdona, perché Gesù è morto per i nostri peccati.

* Decidere di seguire Gesù come Signore della propria vita.

Gesù promette di entrare nella tua vita quando glielo chiedi.

Gesù disse: "Ecco, io sto alla porta e busso: se qualcuno ascolta la mia voce e apre la porta, io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli con me." (Apocalisse 3.20)

Non basta riconoscere intellettualmente la validità di queste verità, né reagirvi solo emotivamente.

E' necessario fare una scelta?

Puoi ricevere Cristo nella tua vita ora, esprimendo la tua fede in preghiera (pregare significa semplicemente conversare con Dio).

A Dio non importa tanto delle parole, quanto della sincerità del tuo atteggiamento. Quella che segue è un esempio di quanto potresti dirgli.

"Signore Gesù, finora nella mia vita ho fatto di testa mia. Grazie per essere morto per salvarmi dal castigo. Ti prego di entrare nella mia vita e di rendermi come tu vuoi che io sia. Grazie che sei in me e mi dai la vita eterna."

Questa preghiera esprime il tuo desiderio?

Se sì, prega in questo modo ora e Cristo entrerà nella tua vita come ha promesso.